Scopri la storia di Amelia e condividi la tua esperienza

In occasione della Giornata Mondiale contro la Meningite, che si celebra ogni anno il 24 aprile, prende il via la campagna:

Mamme contro la Meningite (Mums vs Meningitis).

Lo scopo della campagna è quello di diffondere, a partire dalle mamme, una maggiore conoscenza della meningite meningococcica, delle sue cause e dei passi da seguire per poter difendere i nostri bambini.

La meningite meningococcica è una patologia poco comune, seria, che insorge improvvisamente e può uccidere anche in meno di 24 ore.1,2,3,4

Riconoscere presto i sintomi e intervenire rapidamente con un trattamento può fare la differenza, aumentando la sopravvivenza ad una malattia che può portare a gravi conseguenze.1,2

Da qui la volontà di creare una campagna, attiva a livello globale, per creare un movimento in grado di collegare le mamme di tutto il mondo grazie alla condivisione delle loro storie.

Un racconto fatto di immagini e video per diffondere sui social e sul web l’esperienza di chi ha conosciuto la malattia.

 

Amelia, portavoce italiana del movimento

Anne Geddes, fotografa di fama mondiale e ambasciatrice della campagna, ha recentemente intervistato alcune mamme che hanno conosciuto la meningite.

Tra queste anche Amelia Vitiello, che ha condiviso la sua esperienza.

“Sono una mamma che lotta contro questa terribile malattia che si è portata via la mia piccola Alessia. E lotto con quelle che credo siano le uniche armi valide, l’informazione e la prevenzione attraverso corrette campagne vaccinali.”

 

Scopri le storie delle altre mamme: www.mumsvsmeningitis.com

Partecipa all’iniziativa

 Sostenendo Mums Vs Meningitis, potrai essere anche tu protagonista della campagna, contribuendo alla sensibilizzazione sul rischio di meningite e sull’importanza della vaccinazione.

Come puoi partecipare?

  • Condividi l’iniziativa www.mammecontrolameningite.it
  • Condividendo un’esperienza personale di malattia sui social media utilizzando l’hashtag #VsMeningitis
  • Informandoti con il tuo medico sulla meningite meningococcica e sulla sua prevenzione
  • Rivolgendoti tempestivamente al medico se sorge il sospetto della comparsa di uno dei possibili sintomi della meningite nel tuo bambino.

 

Chi è Anne Geddes?

Anne Geddes è una fotografa di fama mondiale e ha deciso di partecipare attivamente alla campagna Mums vs Meningitis.

Ha infatti fotografato 23 mamme e lei tra loro con in braccio un neonato, per sottolineare l’urgenza di agire nelle prime 24 ore, evitando che la meningite possa peggiorare.

 

Cosa è la meningite?

La meningite è un’infiammazione della membrana che riveste il cervello e il midollo spinale, che può essere causata da infezioni da diversi patogeni.5

Ogni anno, in tutto il mondo, ci sono circa 1.2 milioni di casi di malattia da meningococco, con quasi 135.000 decessi.6

Se la malattia meningococcica non viene trattata precocemente, può rapidamente portare a morte entro 24-48 ore dall’inizio dei sintomi e può lasciare in chi sopravvive esiti severi.3,4,7

I sintomi iniziali sono spesso aspecifici e simili a quelli influenzali, rendendo quindi difficile perfino ad un medico diagnosticare la malattia nelle prime fasi.3,4

I sintomi precoci si manifestano entro le prime 0-8 ore e possono comprendere:1,2

  • sonnolenza
  • scarsa alimentazione o poco appetito
  • febbre
  • nausea
  • vomito
  • irritabilità
  • dolore alle gambe.

Ogni persona può potenzialmente contrarre la malattia meningococcica, ma questa è più comune nei neonati e lattanti, nei bambini piccoli, negli adolescenti e nei giovani adulti. Tra questi gruppi, i lattanti sono quelli a rischio più elevato.8,9

 

La protezione attraverso la vaccinazione

Ci sono sei sierogruppi di malattia meningococcica che normalmente causano la malattia nell’uomo: A, B, C, W, X and Y.8,9 Sebbene non esista un vaccino che possa aiutare a prevenire tutte le forme di malattia meningococcica e che la vaccinazione potrebbe non risultare protettiva in tutti coloro che la ricevono, sono disponibili vaccini che contribuiscono alla protezione nei confronti di cinque dei sei sierogruppi di meningococco: A, B, C, W-135 e Y.10

Parla con il tuo medico per sapere come è possibile proteggere il tuo bambino dalla malattia meningococcica.

 

Referenze

  1. Pelton, SI. Meningococcal Disease Awareness: Clinical and Epidemiological Factors Affecting Prevention and Management in Adolescents. J Adolesc Health. 2010;46:S9-S15.
  2. Rosenstein NE, Perkins BA, Stephens DS, et al. Meningococcal disease. N Engl J Med. 2001;344(18):1378–1388.
  3. Thompson MJ, Ninis N, Perera R, et al. Clinical Recognition of Meningococcal Disease in Children and Adolescents. Lancet. 2006;367(9508):397–403.
  4. World Health Organization (WHO). Meningococcal Meningitis Fact Sheet. www.who.int/mediacentre/factsheets/fs141/en. Updated January 2018. Accessed March 2018.
  5. Meningitis Research Foundation. What are meningitis and septicaemia?. Available from: https://www.meningitis.org/meningitis/what-is-meningitis. Last accessed: April 2018.
  6. Watson PS, Turner DPJ. Clinical Experience with the Meningococcal B Vaccine, Bexsero: Prospects for Reducing the Burden of Meningococcal Serogroup B Disease. Vaccine. 2016;34:875–880.
  7. Meningitis Research Foundation. After meningitis. Available at: https://www.meningitisnow.org/meningitis-explained/after-meningitis/. Accessed March 2018.
  8. Jafri, RZ, Ali A, Messonnier NE, et al. Global epidemiology of invasive meningococcal disease. Population Health Metrics. 2013;11:17.
  9. Hedari, C. Khinkarly, R. and Dbaibo, G., (2014). Meningococcal serogroups A, C, W-135, and Y tetanus toxoid conjugate vaccine: a new conjugate vaccine against invasive meningococcal disease. IDR, p.85-99.
  10. European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) Prevention and control measures for meningococcal disease 2018. Available from: https://ecdc.europa.eu/en/meningococcal-disease/prevention-and-control. Access March 2018.