Disponibile in Italia il nuovo vaccino contro il meningococco B

Oltre ai vaccini contro il meningococco di sierotipo A, Y, W e C, dal 2014 è disponibile in Italia un nuovo vaccino, quello contro il meningococco B (Men B), responsabile della maggioranza dei casi di meningite segnalati in Italia.

Ad oggi il Men B è offerto in modo gratuito ancora in poche regioni – Basilicata, Puglia, Veneto, Toscana, Sicilia, Liguria, Friuli Venezia Giulia – ma è possibile richiederlo dal terzo mese di vita del proprio bambino presso le farmacie sul territorio.

Cartina18.6.15I membri del Comitato Nazionale Contro la Meningite auspicano che presto tutti i centri vaccinali di tutte le regioni offrano attivamente e gratuitamente il vaccino contro il ceppo B della meningite, il vaccino che avrebbe salvato i loro bambini.

Come raccomandato dal “Calendario per la vita” – ideato dalla Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica (SItI), dalla Società Italiana di Pediatria (SIP), dalla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) e dalla Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (FIMMG), sono previste quattro somministrazioni del vaccino contro il meningococco B: al 76° giorno di vita del bambino, al 106° giorno, al 6° mese di vita ed al 13° mese.

Con l’arrivo del nuovo vaccino contro il meningococco B, oggi è possibile combattere tutti i ceppi di meningite meningococcica più pericolosi e letali. Inoltre, il Comitato Nazionale Contro la Meningite auspica che a breve anche il Men B sia inserito nel calendario vaccinale del Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale in modo che tutti i cittadini possano accedere alla vaccinazione gratuitamente e liberamente, senza discriminazioni.

Aiutaci a promuovere la diffusione del nuovo vaccino in tutte le regioni italiane attraverso l’inserimento nei Piani vaccinali regionali.