Alessia e i suoi angeli

Amelia e la piccola Alessia

foto_Alessia_Amelia_res

Il 19 ottobre 2007 una meningite fulminante di tipo B spegne il sorriso della piccola Alessia, nata nel 2006. Un dolore indicibile entra nella vita di mamma Amelia e papà Alessandro, per non lasciarli mai più. Una beffa del destino, per chi come loro avevano sottoposto Alessia a tutti i vaccini disponibili, tranne quello per la meningite B, allora non ancora esistente.  Non si lasciano però abbattere dalla sofferenza, e si dedicano a progetti di solidarietà a favore dei bambini. Dall’associazione Alessia e i suoi angeli di Latina, l’impegno nell’aiuto dei più piccoli crescerà negli anni, focalizzandosi sulla malattia che per Alessia è stata fatale. Oggi Amelia Vitiello è presidente del Comitato Nazionale contro la Meningite e continua a battersi nella lotta alla meningite, aiutando chi in Italia l’ha conosciuta da vicino e cercando di far capire che la vaccinazione è dire sì alla vita.

Nel novembre 2007, Amelia Vitiello, insieme al marito Alessandro Mastrogiovanni e ad altri 27 soci fondatori, ha dato vita all’associazione Alessia e i suoi angeli.

angeliL’associazione, con sede a Latina, è impegnata nel realizzare obiettivi improntati all’insegna della solidarietà, allo scopo di dare sostegno ed aiuti concreti laddove esistono contesti di degrado, di malattia ed abbandono che mettono a rischio la vita dei più piccoli.